Home » Informatica in generale » Desktop remoto 2020: top software gratis e a pagamento per le aziende

Desktop remoto 2020: top software gratis e a pagamento per le aziende

da | Nov 20, 2020 | Informatica in generale | 0 commenti

Desktop remoto: un termine apparentemente oscuro per i non addetti ai lavori o per chi con l’informatica è alle prime armi. Ci pare giusto quindi fare un attimo di chiarezza sul significato di questa espressione prima di entrare nel vivo dell’articolo. Secondo l’autorevole Wikipedia “In informatica il desktop remoto è un’implementazione del servizio di accesso remoto tramite interfaccia grafica anziché shell testuale, ovvero indica la capacità di un certo sistema di elaborazione di aprire una sessione utente di tipo grafico o comunque interattivo su un computer remoto, collegato in Rete, attraverso una connessione remota, utilizzando le risorse di input/output del computer locale.

[…] La sessione remota è assolutamente indistinguibile da una sessione locale: l’utente ha il pieno controllo dell’interfaccia grafica e dell’ambiente operativo (relativamente ai suoi privilegi di utente come definiti sulla macchina remota) e gli strumenti di input/output locali (schermo, tastiera, dispositivi di puntamento, stampanti) funzionano come se fossero collegati direttamente al computer remoto.” 

Un esempio pratico

Sicuramente avrai capito ben poco da questa spiegazione…perché è un po’ troppo tecnica. Vediamo di semplificare con un esempio al passo con i tempi di pandemia in cui ci troviamo a vivere.

Questo lo scenario.

Sei il contabile della Pincopallino srl. Prima del lockdown hai portato via dal lavoro tutti i documenti che ti serviranno a continuare a lavorare anche da casa. Tuttavia, non hai potuto portare via il pc fisso dove si trovano:

Smart Working: prepariamo noi la tua azienda

Hai un’azienda è sei costretto a far rimanere a casa i tuoi dipendenti? Scopri lo smart working per continuare a farli lavorare dal loro domicilio. Scopri di più tramite il form qui sotto o tramite la pagina dei contatti via telefono, skype, whatsapp!

  • l’applicazione per la fatturazione elettronica
  • il gestionale dell’azienda
  • il software per la posta elettronica
  • decine di gigabyte di documenti importanti che ti servono costantemente

Avere con te i documenti servirebbe a ben poco, visto che il lavoro comunque dovresti svolgerlo sul pc dell’ufficio. Ecco che in questo scenario ti viene in soccorso il desktop remoto. L’amministratore dell’azienda ha chiamato noi di Maven Web per predisporre l’azienda al lockdown. Siamo venuti, abbiamo installato un software di desktop remoto sul tuo pc aziendale ed ora, da casa puoi collegarti ad esso.

“Collegarmi? Cosa vuol dire collegarmi?”

Semplice: quando siamo venuti in azienda ti abbiamo inviato un link per posta elettronica dal quale scaricare sul tuo pc di casa un software. Una volta giunto a casa l’hai scaricato ed installato come ti abbiamo mostrato in azienda. Risultato? Adesso puoi lavorare come se tu fossi alla scrivania del tuo pc aziendale. Sì, hai capito bene, come se fossi in ufficio. Tramite questi software infatti hai la possibilità di controllare il mouse e la tastiera del tuo pc aziendale. Un po’ come se ci fosse una persona davanti al tuo pc dell’ufficio ed eseguisse degli ordini che gli impartisci. Solo che questa persona è il software di desktop remoto

Cos’è il Wake-On-Lan

Se ti interessa puoi leggere questo articolo per capire come funziona la procedura di Wake-On-Lan per accendere un pc in standby.

Vedrai lo schermo del tuo pc aziendale e muovendo il mouse e digitando sulla tastiera di casa, il pc in ufficio replicherà ogni tuo comando. Questo in gergo viene chiamato controllo remoto del pc.

Ovviamente tutto questo presuppone che:

  • il pc dell’ufficio sia acceso, altrimenti questo sistema non può funzionare. Volendo esistono soluzioni per accendere da remoto il pc “spento” (tramite l’avvio WOL), a condizione che il software installato e l’hardware del pc lo supportino;
  • entrambi i pc siano collegati ad internet.

A questo punto avrai sicuramente capito in linea teorica come avviene una connessione desktop remoto. Da sottolineare che tutti questi software, peraltro, sono quotidianamente usati dalle aziende che offrono servizi di assistenza tecnica. Infatti, è possibile ottenere assistenza per la risoluzione di un problema a pagamento o anche da un amico/familiare.

Vediamo quindi quali sono i migliori software gratis e a pagamento per le aziende e privati.

Una precisazione: nell’articolo useremo frequentemente il termine host per riferirci al pc cui andremo a collegarci e che saremo in grado di comandare da remoto.

Desktop Remoto: Ammyy Admin

 

ammyy desktop remoto

Il primo software che andiamo ad esaminare è appunto Ammyy Admin.

Questo software si caratterizza per la facilità di utilizzo e l’interfaccia molto pulita. Per tale ragione è particolarmente indicato per i fornitori di assistenza tecnica. Infatti, risulta di semplice fruizione sia da parte dell’operatore remoto che per l’eventuale utente il cui pc viene controllato. Una volta avvenuto il collegamento il lavoro potrà procedere tranquillamente e si vedrà il monitor del pc dell’ufficio anche a pieno schermo. In base alla velocità della rete internet è possibile impostare i parametri per privilegiare una migliore risoluzione delle immagini o la rapidità d’esecuzione dei comandi. Il software viene rilasciato gratuitamente e fintanto che ne viene fatto un uso personale è totalmente gratuito. Da notare che se vengono superate le 15 ore mensili di utilizzo potrebbero essere applicate delle limitazioni.

È possibile acquistare versioni con molte caratteristiche aggiuntive che tuttavia sono per lo più studiate per utenti business.

Questo è il sito dell’azienda produttrice.

Desktop Remoto: AnyDesk

screenshot homepage anydesk desktop remoto

AnyDesk si presenta con tutte le funzionalità tipiche dei software di desktop remoto, prima fra tutte l’ovvia possibilità di assumere il controllo completo dell’altro pc.

Tra le caratteristiche salienti di AnyDesk vi è il limitato assorbimento di risorse per il suo funzionamento nonché la sua discrezione richiamando raramente l’attenzione dell’utente.

Non manca poi la funzione di invio di file e l’interessante privacy mode, con la quale disattivare lo schermo del pc remoto che diventa nero. C’è poi l’utilissima funzione di condivisione della clipboard. È poi possibile memorizzare una lista dei computer ai quali ci collega più frequentemente per agevolare in futuro le connessioni automatiche.

Cos’è la clipboard secondo Wikipedia

“Appunti (in inglese clipboard o pasteboard) è un componente del sistema operativo, o del gestore dell’interfaccia grafica, che gestisce lo scambio di informazioni tra le varie applicazioni in uso tramite le funzioni di taglia e incolla, copia e incolla o drag and drop”. A questo indirizzo potrai trovare l’indicazione di programmi per la gestione della clipboard.

Per quanto riguarda, poi, la qualità di trasmissione, è in grado di garantire livelli eccezionali anche nelle zone con minore velocità di trasferimento dei dati. Tutto ciò è possibile grazie alla tecnologia proprietaria DeskRT.

Dal punto di vista della sicurezza puoi stare tranquillo usando Anydesk dal momento che adotta il tls 1.2 ovvero la tecnologia standard usata dalle banche. A ciò si aggiunge la connessione crittografata.

La versione a pagamento:

La versione base è già buona, ma con quella a pagamento potrete disporre di caratteristiche avanzate che vi daranno una marcia in più quali:

Crittografia

Secondo Wikipedia: “La crittografia (o criptografia, dal greco κρυπτóς [kryptós], “nascosto”, e γραφία [graphía], “scrittura”) è la branca della crittologia che tratta delle “scritture nascoste”, ovvero dei metodi per rendere un messaggio “offuscato” in modo da non essere comprensibile/intelligibile a persone non autorizzate a leggerlo. Un tale messaggio si chiama comunemente crittogramma e i metodi usati sono detti tecniche di cifratura..” Trattandosi di materia molto tecnica se vuoi ottenere una spiegazione più semplice guarda il video qui sotto

  • Sessioni simultanee illimitate
  • Uso commerciale
  • Stampa da remoto
  • Registraizone della sessione
  • Client personalizzato
  • Utenti aggiuntivi

Il software anydesk desktop remoto gira ovviamente su windows 10, ma è molto versatile da questo punto di vista. Infatti, rappresenta anche un’ottima soluzione per la connessione ad un desktop remoto mac, sistema operativo espressamente supportato, così come linux. Inoltre, è una delle poche soluzioni di desktop remoto per android e ios.

Accedi a questa pagina per effettuare il download gratis di anydesk: pesa solo 3,7 Megabyte.

Un software quindi caldamente raccomandato.

Desktop Remoto: Anyplace Control

anyplace control screenshot homepage

Il software di desktop remoto Anyplace Control è un’applicazione che necessita di essere installata sul pc server e sul client per funzionare. Non supporta, quindi, l’esecuzione “al volo”.

Una volta installato in modo molto semplice, lo si può lanciare per una prova gratuita (non è neanche richiesta la carta di credito).

Sono presenti tutte le funzionalità di base comuni a questo tipo di software anche se la sua interfaccia è molto essenziale. Tra le caratteristiche avanzate è prevista la possibilità di rimuovere la trasmissione dello sfondo per ridurre i tempi di latenza. Ancora, è prevista la funzione per l’invio della combinazione dei tasti ctrl alt canc al desktop remoto utile per riavviare un pc “in panne”. Inoltre è disponibile la modalità “spettatore” con la quale è possibile vedere lo schermo del destinatario senza però poter interagire.

Il collegamento tra pc – poi – può avvenire tramite il consueto id generato dal software oppure attraverso un download link.

Le funzioni

Tra le funzioni è presente l’immancabile trasferimento di file e il Wake-on-lan per far ripartire il pc dallo stand-by/ibernazione. Tra le funzioni aggiuntive meritano di essere menzionate:

  • Messaggi chat;
  • Condivisione dell’audio;
  • Registrazione delle sessioni

All’interno di una rete locale il suo utilizzo è gratuito per 4 pc. Negli altri casi si dovrà ricorrere alla versione a pagamento: tuttavia il prezzo è molto al di sotto di quanto richiesto dai concorrenti. Tra le opzioni più interessanti vi è l’opportunità di acquistare una licenza per helpdesk e connettere un numero illimitato di desktop remoti.

Sicurezza

Per quanto riguarda la sicurezza è possibile attivare le notifiche per ogni tentativo di connessione remota sul pc host e conseguentemente richiedere il permesso di quest’ultimo perché una sessione abbia inizio.

La comunicazione poi, è criptata a 128 bit onde evitare che sia intercettata.

Sistemi supportati

Il controllo del pc da remoto è offerto solo su Windows: niente da fare per Mac, Linux e smartphone.

Considerazioni finali

Anyplace è indubbiamente un ottimo software. Questo, ovviamente se ti serve un’app desktop remoto con sistema operativo Microsoft. Da tenere comunque presente, poiché offre la rara possibilità di gestire un illimitato numero di host (ideale quindi per i sevizi di supporto tecnico)

Non ti resta quindi che provarlo a questo link

Desktop Remoto: Chrome Remote Desktop

chrome remote desktop

Questo software è una soluzione made in Google di desktop remoto, quindi proveniente direttamente da Mountain View patria del famoso motore di ricerca.

Ciò che lo caratterizza è prima di tutto il fatto che si tratta di un plugin di Chrome, attraverso il quale è appunto possibile assumere il controllo del pc host. Tecnicamente parlando quindi non lo si può proprio definire un software per il controllo a distanza. Tuttavia, lo abbiamo incluso in virtù del fatto che è molto facile da utilizzare.

I suoi punti di forza sono la discreta stabilità e sicurezza. Come molte delle applicazioni di Google poi è caratterizzato dalla semplicità di utilizzo: infatti, per essere operativo non dovrai perderti in complesse impostazioni.

A dispetto dei suoi concorrenti in virtù della sua incorporazione all’interno di Chrome, presenta molte meno funzioni. A nostro avviso, quindi, si presta più ad un utilizzo saltuario e non professionale.

Sai che cos’è un plugin?

Per WikipediaIl plugin in campo informatico è un programma non autonomo che interagisce con un altro programma per ampliarne o estenderne le funzionalità originarie (ad es. un plugin per un software di grafica permette l’utilizzo di nuove funzioni non presenti nel software principale): possono essere utilizzati non solo su software, ma anche su qualunque cosa che possa essere visitata da chiunque, quindi pubblica (ad es. i videogiochi online).” Per approfondire l’argomento puoi visitare questa pagina.

Per installarlo sarà sufficiente la procedura guidata a partire dalla pagina di download

Desktop Remoto: Logmein

screenshot homepage logmein
Anche Logmein è una ottima soluzione di desktop remoto. Diciamo subito che può essere utilizzato su diversi sistemi operativi sia di casa Apple che Microsoft. Su mobile è disponibile sia la versione per Android che per IOS. Per quanto riguarda l’utilizzo l’utente viene condotto attraverso un percorso guidato che passa da:

  • Registrazione al sito senza carta di credito;
  • Download del software per l’host;
  • Installazione del programma sulla macchina ospite;
  • Attivazione della connessione remota.

Tra le caratteristiche ricordiamo, a livello di sicurezza, l’utilizzo della criptazione della comunicazione, mentre per l’avvio la funzione di avvio dallo stand-by/ibernazione.

Dopo il periodo di prova, il software può essere utilizzato previo acquisto.

Per iniziare a sperimentare tutte le potenzialità di questo software clicca qui.

Desktop Remoto: Realvnc

screenshot homepage sito realvnc
Questo software di desktop remoto può essere provato senza sborsare un euro. Esaurito il periodo di prova si può acquistare una delle soluzioni vendute sul sito.

Può essere utilizzato su Windows, Mac e Linux, Raspberry Pi, Android.

Questo software annovera tra i suoi clienti: Philips, Intel, Dreamworks, Shell, Ibm e Nasa.

Tra le tante virtù vi sono:

  • L’utilizzo di connessioni protette crittografate;
  • Un tool per inviare documenti;
  • La possibilità di scambiarsi messaggi;
  • L’invio di documenti ad un dispositivo di stampa.

Nel suo utilizzo di base è piuttosto intuitivo ma il settaggio più raffinato potrebbe risultare ostico ai più.

Per accedere al sito di Real VNC ed iniziare la tua prova gratuita puoi cliccare qui.

Desktop Remoto: Remotepc

screenshot homepage remotepc

Remotepc sicuramente è tra i primi, a contendersi il titolo di miglior software di desktop remoto.

Tra le virtù di Remotepc vale la pena di evidenziare come sia un software veramente ottimizzato: molto performante senza impattare pesantemente sulle risorse di sistema. Molto valido anche rispetto al prezzo che può essere personalizzato in base alle esigenze individuali. Gli standard di sicurezza poi sono estremamente elevati: TLS 1.2 e cifratura a 256 bytes ed una chiave d’accesso personale per accedere ad ogni macchina.

Come puoi vedere dalla pagina sottostante anche se non c’è una versione gratuita, i prezzi sono invitanti e possono essere modulati in funzione delle esigenze.

 

screenshot listino prezzi remote pc

Immagine del listino

Il software funziona su tutte le piattaforme: Windows, Mac, Linux, Ios e Android. È possibile collaborare utilizzando un link d’invito, ed una volta avviata la connessione è si può chattare  ed usare una lavagna. Inoltre con un numero illimitato di connessioni contemporanee la collaborazione a progetti di gruppo è agevolata. L’audio e la video chat è disponibile nel piano RemotePc HelpDesk.

Funzioni dell’accesso remoto

Una volta installato il software che richiede letteralmente pochi minuti sono disponibili le funzioni base. Oltre all’accesso a file e programmi è possibile visualizzare più schermi del pc host o al contrario distribuire su più monitor del client lo schermo dell’host. Sono inoltre disponibili funzioni di stampa remota.

Online è disponibile una modalità basata su browser per cui è possibile utilizzarlo anche senza disporre dell’installazione su di un pc client. Ovviamente le funzioni – in questo caso – sono molto più limitate. Non sarà possibile effettuare trasferimento di file, ascoltare audio remoto e stampare o registrare la sessione.

In tutte le versioni la latenza è molto bassa: i movimenti risultavano eseguiti con un ritardo veramente ridotto.

A livello di risorse l’impatto sul processore è veramente minimo e l’utilizzo di energia è molto basso, addirittura inferiore a quello di Firefox per esempio. Per estremizzare il risparmio di risorse si possono anche disattivare animazioni e portare a bianco lo sfondo del desktop.

Considerazioni finali

In conclusione, questo software di desktop remoto è veloce, sicuro e facile da usare, con molte caratteristiche e funzionalità specialmente in un’ottica di business. Soprattutto i prezzi sono abbordabili ed altamente scalabili in base alle esigenze ,come molte aziende potranno apprezzare.

Visita subito questa pagina per ottenere oggi la tua copia.

Desktop Remoto: Teamviewer

screenshot homepage teamviewer

Dulcis in fundo, abbiamo il software di desktop remoto forse più conosciuto di questa categoria. Si tratta di Teamviewer. Questa applicazione è stata sviluppata per funzionare sui principali sistemi operativi: Windows, Mac, Linux, Android, iOS e Windows Phone. Dire che gli sviluppatori di Teamviewer non si siano impegnati nella progettazione dell’applicazione è dir poco visti i risultati grafici ottenuti. A questo si accompagna un’altrettanto grande attenzione all’esperienza dell’utente. Infatti lavorare con Teamviewer è abbastanza facile anche per chi è alle prime armi.

Per un uso personale Teamviewer è gratuito, tuttavia il suo utilizzo è soggetto a pesanti limitazioni ove ne venga fatto un uso massiccio. Con il tempo, infatti, si attiverà un avviso vi segnalerà che c’è il sospetto di un uso commerciale disattivando sempre più di frequente le connessioni. Tutto questo fino al punto di impedirti l’utilizzo gratuito, obbligandoti ad acquistare una licenza per continuare ad usarlo.

Qui vengono le note dolenti perché tra tutti i software presenti in questa pagina questo è sicuramente il più costoso come è possibile vedere dallo screenshot qui sotto.

listino prezzi teamviewer

Immagine listino teamviewer

Se deciderai di provare teamviewer potrai farlo collegandoti a questo link.

Conclusioni

A questo punto penso che non avrai che l’imbarazzo della scelta fra tutte le alternative che ti abbiamo proposto. Quindi, hai già deciso quale software proverai? Li conoscevi tutti? Li hai già provati? Come ti sei trovato? C’è qualche altro programma che vorresti segnalarci?

Attendiamo le tue risposte nei commenti. Prima di salutarti ti invitiamo a condividere questo articolo per farlo conoscere ai tuoi amici. Al prossimo articolo, un saluto ? da Maven Web

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Summary
Desktop remoto 2020: top software gratis e a pagamento per le aziende
Article Name
Desktop remoto 2020: top software gratis e a pagamento per le aziende
Description
I software di desktop remoto: che cosa sono, a cosa servono e come si usano. Tutto quello che c'è da scoprire in un solo articolo, oltre alle recensioni dei software migliori.
Author
Publisher Name
Maven Web
Publisher Logo

Ebook gratuito ancora per poco!

Tutti i segreti per guadagnare con i blog!

Lasciaci la tua mail per riceverlo nella tua casella di posta insieme alla nostra newsletter