Seleziona una pagina
Home » Creare Blog » Creare un blog: Mini Corso Completo | Parte #3

Creare un blog: Mini Corso Completo | Parte #3

da | Nov 7, 2020 | Creare Blog | 0 commenti

Siamo quindi giunti alla terza parte del nostro mini corso su come creare un blog.
In questa sezione tratteremo i seguenti argomenti:

Creare un blog: quale tema utilizzare per WordPress

Alzino la mano quanti di voi sanno dare una definizione di “tema di WordPress”. Bene, pochi, come immaginavamo. A beneficio quindi di coloro i quali avessero le idee confuse al riguardo abbiamo realizzato un piccolo specchietto qui sulla destra che riassume brevemente il concetto di tema.

I temi possono essere acquistati oppure si può decidere di installare uno tra quelli liberamente disponibili. Quindi, la possibilità di creare un blog gratis ancora una volta è confermata. All’avvio WordPress presenta un tema di default uguale per tutti, ma chiaramente ognuno potrà optare per un tema personalizzato.

Nozione di Tema

In WordPress, un tema è un insieme di modelli e fogli di stile (stylesheets) con cui si plasma l’aspetto e la visualizzazione di un sito Web realizzato con WordPress. Oltre ad occuparsi del lato grafico un tema integra anche delle funzioni che ne espandono le potenzialità

Per installare un nuovo tema non dovrai fare altro che andare nel menù Aspetto di WordPress e quindi navigare in Temi ed Aggiungi Nuovo.

creare un blog - la scelta del tema

Qui troverai una serie di temi tra cui scegliere, e potrai effettuare anche delle ricerche per nome.

La scelta del tema, ovviamente, sarà soggettiva ma noi possiamo darti delle indicazioni.

La prima indicazione che ci sentiamo di darti è di orientarti su di un tema lineare, senza tanti fronzoli, pulito e diretto.

Verifica, poi, che non vi siano problemi con la versione corrente di WordPress e che sia sempre al passo con i tempi: diffida di temi che non sono revisionati periodicamente dall’autore, perché futuri aggiornamenti di WP potrebbero non supportare le versioni correnti del tema.

Un altro consiglio che vogliamo darti è di scegliere un tema che sia “responsive”, cioè che si adatti automaticamente al dispositivo sul quale viene visualizzato. In mancanza, infatti, sarai costretto a rimodellare ciascuna pagina o articolo in base ai diversi dispositivi, pena un pessimo risultato visivo.

Infine, ultimo consiglio, il tema ideale dovrebbe essere orientato alla SEO. Dovrebbe essere quindi ottimizzato per il caricamento rapido e disporre di funzionalità pensate per l’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Creare un blog in WordPress: il blog come parte del website

creare un blog all'interno di un sito

Come avrai notato navigando in internet al giorno d’oggi si vedono sempre meno blog stand-alone, vale a dire blog in quanto tali. Infatti la tendenza è quella di incorporare i blog all’interno di siti più ampi, anche se magari conservano un ruolo centrale. Questo perché il blog spesso e volentieri rappresenta “l’esca” con il quale il visitatore viene attirato sul tuo sito. Le pagine del sito a quel punto costituiranno per te un’ulteriore occasione di monetizzazione. Ricorda infatti che creare un blog di successo, anche partendo da un blog personale, significa alla fine trarre un profitto dai propri sforzi. Pochi sono gli autori che traggono tutta la loro soddisfazione dalla pura e semplice scrittura dei contenuti.

Potrai quindi aggiungere varie sezioni al suo sito. Potranno essere (oltre alle canoniche home, chi siamo e contatti):

  • vere e proprie landing pages nelle quali puntare ad ottenere determinate conversioni (vendite di infoprodotti, iscrizioni a mailing list etc…)
  • pagine dedicate a guide gratuite / a pagamento
  • vetrine per la vendita di prodotti

Insomma potrai inserire in queste pagine tutto ciò che vorrai purchè inerente all’oggetto trattato sul sito.

Creare pagine e menù di navigazione in WordPress

Con WordPress il procedimento di creazione di nuove pagine è estremamente semplice. Sarà infatti sufficiente cliccare su Pagine / Aggiungi pagina nel menù laterale sinistro del CMS per dar vita ad un nuova pagina.

creare un blog aggiungendo pagine

Nel video che segue inoltre ti mostriamo come sia possibile creare il menù di navigazione del tuo sito aggiungendo direttamente le pagine e le sottopagine ed eventuali collegamenti diversi.

A seconda del tema scelto si potranno creare diverse soluzioni per le pagine classiche (homepage, chi siamo, contatti, servizi prodotti etc…).

Non ti nascondiamo che avere conoscenze di linguaggi di programmazione web (php, html e css) sicuramente ti sarà di aiuto. Ma non disperare: WordPress è uno strumento nato proprio per aiutare chi queste conoscenze non ce l’ha. Per cui, per il momento puoi farne a meno. In futuro, tra l’altro, ci ripromettiamo proprio di creare un corso apposito.

Come creare un blog di successo: i contenuti visivi

immagini per creare un blog

Inserire un’immagine nella homepage del tuo sito è fondamentale. Tra tutte importanza centrale assume l’hero image (vedasi a lato).

Nello scegliere questa immagine ti raccomandiamo di seguire alcuni principi:

  1. scegli immagini quanto più pertinenti possibile all’argomento trattato nel tuo sito/blog
  2. quando possibile includi immagini di persone, specialmente in atteggiamenti positivi.

Il primo consiglio è dettato da ragioni prettamente tecniche. Studi hanno infatti rivelato che il visitatore impiega al massimo 0,5 secondi per formarsi un’idea di quello che contiene il tuo sito. Se non sfrutterai a dovere quindi gli istanti iniziali di una visita è molto probabile che perderai l’utente, che se ne andrà. Utilizza quindi immagini dal significato chiaro e non equivoco rispetto al tuo sito.

Il secondo consiglio invece è dettato da ragioni emotive, che fanno appello alle aree più intimamente legate alle emozioni nel nostro cervello. Includere immagini contenenti persone infatti attiva proprio quelle aree e crea meccanismi identificativi nell’utente che lo indurranno ad approfondire i contenuti che presenti.

Che cosa è l’hero image

L’hero image è l’immagine di sfondo solitamente collocata al di sotto del menù di navigazione e che occupa la zona cosiddetta “above the fold”. Quest’ultima è rappresentata dall’area dello schermo visibile non appena il sito finisce di caricarsi, senza bisogno di scorrere la pagina. Questa zona ha un’importanza centrale in quanto deve comunicare immediatamente al visitatore chi sei e di cosa tratta il sito. Per una definizione di hero image è possibile consultare questa pagina Wikipedia in inglese

Dove trovare le immagini per il tuo blog

Per trovare le immagini da utilizzare potrai far ricorso ai cosiddetti foto stock, ovvero siti che raccolgono immagini libere da diritti d’autore. Ve ne sono di gratuite e a pagamento. Tra le più popolari risorse gratuite ricordiamo:

e molti altri.

Tra le risorse a pagamento invece meritano di essere ricordati:

Come creare un blog di successo: l’importanza della SEO

creare un blog ottimizzato per la seo

Nel corso degli ultimi decenni i contenuti su internet sono letteralmente esplosi. È infatti sufficiente fare anche una semplice ricerca su Google per toccare con mano la quantità di pagine disponibili per ogni argomento cercato. Tanto per rimanere nell’ambito dell’esempio fatto nella seconda parte di questo mini corso, a fronte della ricerca “cucina vegana” i risultati sono stati ben 7.790.000. Senza contare che si tratta di contenuti esclusivamente in italiano; se cerchiamo in inglese “vegan cuisine” i risultati diventano 885.000.000 (provare per credere).

Tutto questo non per scoraggiarti ma per darti la dimensione del fenomeno. Volendo fare un paragone per Google si tratta di  “mettere in ordine” ogni persona all’interno di 100 stadi grandi come San Siro… Oppure è come essere selezionati per la nazionale di calcio di un paese con un numero di tesserati pari a circa … 8 volte l’Italia.

Come puoi ben capire non è un’impresa da poco. Ciò non significa che tu non ci possa riuscire né tantomeno non ci debba provare.

Sicuramente tra le quasi 8 milioni di pagine che parlano di cucina vegana moltissime non saranno ottimizzate per i motori di ricerca. Da questo derivano i loro scarsi risultati. Da persone serie, tuttavia, non possiamo pretendere di liquidare l’argomento con poche righe. 

Maven Web e la SEO

Noi di Maven Web siamo esperti di SEO. Oltre al corso che a breve creeremo, possiamo aiutarti fin da ora con i nostri servizi avanzati per farti ottenere in breve tempo i risultati sperati. Parla con i nostri specialisti per una consulenza gratuita.

Ci sono fior fiori di professionisti che si occupano di SEO a vario titolo. C’è chi la insegna e chi la offre come servizio: in ogni caso serve grande competenza ed esperienza per raggiungere i risultati sperati.

Volente o nolente quindi dovrai affrontare l’argomento perché alla fine è ciò che fa la differenza fra esistere e non sul web. Oggi per essere trovati è necessario andare a genio a Google, Bing, Yandex, Baidu etc…ma soprattutto Google. Senza il gradimento di quest’ultimo sarai condannato all’anonimato.

motori di ricerca

Seo: suggerimenti di base

In questa sede vogliamo intanto darti alcuni suggerimenti di base.

Primo: non scrivere su di un argomento a caso. Nel senso che non tutti gli argomenti hanno pari dignità in internet. Quello che magari conosci meglio e che ti elettrizza non necessariamente è oggetto di frequenti ricerche e pertanto sarà scarsamente visualizzato. Immaginiamo quindi che ti starai domandando “allora di che scrivo?”. Scrivi di ciò che scrivono i tuoi concorrenti dunque. Attenzione però a non copiare! Esamina i blog di uno o più concorrenti (dovresti averne una lista ormai). Leggi cosa scrivono di un certo argomento e rielaboralo a modo tuo, aggiungendo punti di vista ed informazioni assenti negli originali.

Chiaramente questo è soltanto un suggerimento per essere operativo da subito. Tuttavia, preparati sin da ora ad ottimizzare ulteriormente i tuoi post grazie alle tecniche SEO che potrai trovare in futuro in questo sito.

In rete troverai molte ricette per la SEO da consumare in pochi minuti. Vero e proprio “street food” tanto per rimanere in tema gastronomico. Nessuno però approfondirà in modo adeguato l’argomento in quanto trattasi di conoscenza preziosa, e la conoscenza preziosa – si sa – si paga. Riteniamo che dare delle informazioni parziali – dal nostro punto di vista – non sia corretto. Infatti queste ultime sicuramente non genererebbero altro che delusione e frustrazione a fronte degli scarsi risultati ottenuti. Informazioni parziali ti porterebbero soltanto sulla strada del fallimento.

Creare un blog di successo significa conoscere la SEO in tutti i suoi aspetti

Per rendere l’idea e farti capire di cosa parliamo quando ci riferiamo alla SEO ti basti sapere che in questa disciplina rientrano i seguenti argomenti:

  • ricerca dei competitor;
  • selezione dei competitor giusti con la giusta domain authority;
  • tecniche di ricerca e selezione delle parole chiave usate dai competitor e relativa convalida;
  • scrittura headings;
  • scrittura meta descriptions;
  • lunghezza degli url;
  • nome a dominio;
  • protocolli di sicurezza;
  • pagespeed;
  • sitemaps;
  • backlinks;
  • internal links;
  • immagini;
  • video;
  • responsiveness;
  • dimensione dei caratteri;
  • elementi interattivi;
  • elenchi puntati
  • dove collocare la pubblicità;
  • CTR;
  • Rich snippet;
  • Time on site;
  • Bounce Rate;
  • Pagine duplicate e canoniche;
  • Pratiche SEO da evitare.

Adesso ti sarai sicuramente reso conto – anche dalla semplice lettura di questo elenco – che la SEO non si improvvisa purtroppo.

Ribadiamo quindi il nostro consiglio di affidarti ad esperti per ottenere i risultati sperati.

Tranquillo però: la SEO non è tutto. I contenuti sono sempre fondamentali.

Creare un blog: consigli sui contenuti

Padroneggiare le tematiche che vengono affrontate nel tuo blog è sicuramente necessario, ma non è sufficiente. Ciò che scrivi deve risultare accattivante agli occhi dei lettori e deve trattare ciascun argomento in modo organico.

Dal punto di vista stilistico trova il tuo modo personale di scrivere e mantienilo costante, adeguandoti al tuo pubblico ed ai contenuti. Usa un linguaggio semplice e conciso evitando frasi troppo lunghe. Come avrai modo di verificare, tutti in internet prediligono testi accessibili a chiunque.

Anche l’organizzazione delle informazioni è fondamentale. Cerca di non essere caotico ma di trattare gli argomenti in modo sequenziale avvalendoti di intestazioni, titoli e sottotitoli (H1 per il titolo principale, e poi H2 ed H3 per sottotitoli).

Quando puoi affianca ai testi le immagini: molte persone infatti riescono ad assimilare meglio le informazioni visivamente.

Che cosa è la Domain Authority

La domain authority è sostanzialmente un punteggio da 0 a 100 – introdotto da Moz.com – per classificare i domini rispetto ai motori di ricerca. Attraverso detto punteggio è possibile prevedere quanto bene un sito web sarà posizionato nelle pagine dei risultati del motore di ricerca stesso (SERPs)

 

Cerca però di usare immagini compresse per limitare al massimo il peso della pagina e velocizzare il caricamento.

Come accennato anche in riferimento alla SEO è sempre buona regola evitare di scrivere un articolo “chiuso su sé stesso”. In altre parole, inserisci sempre dei collegamenti esterni, specie a contenuti autoritari come Wikipedia o altri siti con elevata domain authority.

Sapevi che…

In internet gli utenti per lo più non leggono ma tendono a scorrere (scansionare) i testi alla ricerca delle informazioni interessanti. Per questo gli elenchi puntati, il grassetto ed il corsivo aiutano i navigatori nella loro ricerca. 

Creare un blog: consigli sulla struttura

Come accennato poco sopra un post ben scritto è anche un post ben strutturato. Il che significa che la materia trattata deve essere scandita da titoli e sottotitoli. In questo modo l’utente potrà conoscere a colpo d’occhio come sono organizzate le informazioni. Gli argomenti debbono essere esposti attraverso brevi frasi (più facilmente assimilabili) entro paragrafi anch’essi di lunghezza non eccessiva.

I titoli ed i sottotitoli debbono intervallarsi ed alternarsi in modo regolare. Accompagna i più importanti con delle immagini per esaltarne il significato. Quando possibile utilizza i punti elenco che sono uno strumento di veloce apprendimento per l’utente.

Altra cosa molta importante – anche in un’ottica SEO – è collocare dei collegamenti ad altre sezioni del tuo sito (articoli, pagine etc…). In questo modo infatti aumenterai il tempo speso dall’utente sul tuo sito facendo felice te stesso e Google.

Creare un blog: la viralità

Come comincerai a capire, creare un blog di successo non è una passeggiata. Il successo, infatti, si misura in popolarità e quest’ultima oggi può essere raggiunta attraverso svariati mezzi. Una cosa è certa, un articolo da solo raggiungerà difficilmente la notorietà, quindi dobbiamo industriarci. Vari sono i modi per linkare i propri articoli:

  • replicando o postando dei commenti su facebook
  • rispondendo ai quesiti degli utenti su quora
  • fornendo risposte su yahoo answer

La cosa importante è far in modo che non appaia mera propaganda dei propri contenuti. Cerca di farti pubblicità in modo intelligente, discreto e coerente con i temi trattati.

Fine terza parte

Bene, a questo punto riteniamo di averti dato abbastanza nozioni da assimilare e su cui riflettere con questo articolo. Non vogliamo essere dei cattivi professori che ti riempiono la testa. Procedendo per gradi, un passo alla volta, sarà più facile fare tuoi gli argomenti sin qui trattati.

Come al solito, però, siamo curiosi di sentire anche la tua voce.  Hai cominciato a  muovere i primi passi?  Hai già scelto il tuo tema per WordPress? Come ti trovi? Ce lo consiglieresti? Avevi mai sentito parlare di SEO? Ti abbiamo incuriosito? Hai le idee un po’ più chiare su cosa e come scrivere?  Hai già dei piani per rendere virali i tuoi articoli? Rispondici nei commenti qui sotto.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Summary
Creare un blog: Mini Corso Completo | Parte #3
Article Name
Creare un blog: Mini Corso Completo | Parte #3
Description
Una preziosa guida in più parti con cui verrai a conoscenza di tutte le informazioni di cui hai bisogno per creare un blog su internet con cui cominciare a guadagnare.
Author
Publisher Name
Maven Web
Publisher Logo

Il nostro e-book del valore di 50,00 €
solo per oggi in regalo!
RICEVILO SUBITO GRATIS

Tutti i segreti per guadagnare con i blog!

Lasciaci la tua mail per riceverlo nella tua casella di posta insieme alla nostra newsletter